La pensione Eva by CAMILLERI ANDREA

By CAMILLERI ANDREA

Show description

Read Online or Download La pensione Eva PDF

Similar italian books

L'intelligenza e gli avvenimenti. Testi 1959-1978

Politica, democrazia cristiana, moro, aldo moro, partito, partito comunista, democrazia, dello stato, essere, centro sinistra, questa, vita sociale, cristiana, vita democratica, può

Extra resources for La pensione Eva

Example text

Nenè restò assittato a taliare qualichi barca a vela a filo d'orizzonte. Ogni tanto si portava la mano al naso. Po', a picca a picca, l'aria salata del mare scancellò l'oduri di cannella e di noce moscata che era stato il profumo di Angela. Il desiderio di trovarsi con un'altra fìmmina come gli era capitato con Angela cominciò a martoriarlo che manco era passato un mese dalla partenza della cugina. Durante la jornata, tra l'andata e il ritorno in corriera per andare al matino al ginnasio di Montelusa, i compiti al doppopranzo con Ciccio, qualichi passiata con l'amici e qualichi orata al ginematò, ce la faceva a reggere, il pensiero squasi non gli veniva.

Cosa qui... cosa qua... » Nenè ristò pinsoso, non capiva bene la differenza di quando era piccato e quando no. L'unica era provare. » Angela tornò a mittirisi a rìdiri. » �E pirchì? » Nenè atterrì. Dintra al tettomorto il sole scomparse di colpo, il tettomorto stisso si venne a trovare allocato vicino alla calotta polare, scinnì una notte funnuta e fridda, calò un gelo artico. Ecco pirchì era stato sempre escluso a primabotta dalle gare che aveva fatto coi compagnuzzi della terza, tutti con le mutande calate dintra a un vecchio e abbannunato magazzino di sùlfaro, a misurare lunghizza e grossizza!

Nenè non pativa d'invidia, ma quella volta l'invidia se lo mangiò, eccome se lo mangiò! Jacolino disse che la buttana con la quale era stato era bellissima, si chiamava Zuna e parlava taliano stritto. Alla fine l'aveva lavato e... » l'interruppe Nenè. » �Sì, con una specie di disinfittante che mi pare si chiama permanganato. Matre mia, che mani che aveva! » �Pirchì Zuna m'avvertì che allura bisognava pagare la doppia. Io non avevo i soldi e le promisi che saria tornato il jorno doppo, cioè oggi.

Download PDF sample

Rated 4.90 of 5 – based on 9 votes